Alla ricerca delle domande perdute, tra filosofia, pedagogia e libertà.

Qual è l’esito del domandare filosofico nei percorsi di crescita e conoscenza? Il dialogo filosofico può facilitare la libertà e l’autonomia di pensiero? Dialogo e critica in che modo contribuiscono alla costruzione della comunità?

Ne parleremo sul palco dell’Edufest con Silvia Bevilacqua, PhD Università di Genova, formatrice in Philosophy for children/community co-fondatrice di Propositi di filosofia, docente al Master in Pratiche di filosofia scuola, comunità e organizzazioni (Unige), Pierpaolo
Casarin, professore a contratto Università di Milano (Filosofia), formatore in philosophy for children/community, co-fondatore di Propositi di filosofia docente al Master in Pratiche di filosofia scuola, comunità e organizzazioni (Unige), Flavia Fornili, professoressa, formazione
in lettere classiche e autrice di guide e grammatiche per l’insegnamento dell’italiano e la didattica, approfondisce e sperimenta il modello montessoriano alla scuola secondaria di I grado, Giulio Spiazzi, formazione filosofica, libero ricercatore e insegnante della scuola
libertaria Kether di Verona.

L’incontro intende mettere in luce alcune pratiche dal respiro pedagogico e filosofico. Pratiche in cui il domandare non risulta essere solo esercizio interrogativo, ma anche esperienza per conoscere sé stessi in costante relazione con gli altri e il mondo. La domanda come occasione per inaugurare percorsi di autonomina, pensiero e conoscenza. Silvia Bevilacqua prenderà in considerazione l’immaginario della letteratura in relazione alla pensosità infantile e dell’adolescenza, Pierpaolo Casarin prenderà in considerazione le pratiche di filosofia e la
philosophy for children con un’attenzione particolare alla modalità di facilitazione all’interno di una comunità di ricerca intesa come spazio di riflessione, dialogo e critica. Flavia Fornili, a partire dalla metodologia Montessori, approfondirà le traiettorie principali di una didattica
basata sull’autonomia di pensiero nel contesto della scuola secondaria di I grado. Giulio Spiazzi svilupperà un approfondimento a partire dall’idea di educazione incidentale intesa come pratica capace di riconoscere ai bambini e alle bambine, ai ragazzi e alle ragazze la piena
autonomia decisionale nel processo di crescita e conoscenza.

PROGRAMMA
Giulio Spiazzi: Incidentalità come filosofia dell’inaspettabile
Flavia Fornili: Autonomia nell’apprendimento: un presupposto o un obiettivo?
Pierpaolo Casarin: Spazi e tempi in divenire: della philosophy for children/community alla facilitazione diffusa
Silvia Bevilacqua:  La pensosità: immaginario d’infanzia e adolescenza

OSPITI
Giulio Spiazzi, laureato in filosofia, ha co-fondato, in venti anni di attività, la Rete per l’Educazione Libertaria (dalla quale è uscito di recente) e due comunità auto-educanti libertarie. Attualmente insegna a “Kether” presso Verona.
Flavia Fornili è laureata in Lettere Classiche all’Università degli Studi di Milano; ha conseguito un master in Didattica dell’italiano come lingua straniera e un master in Pratiche di filosofia. Insegna lettere in una scuola secondaria di primo grado statale (metodo Montessori).
Collabora con l’Università degli Studi Milano Bicocca e con il Giscel Lombardia. (Società diLinguistica Italiana). È autrice e coautrice di guide per l’insegnamento dell’italiano a studenti stranieri e di grammatiche italiane per la scuola secondaria di I e II grado.
Pierpaolo Casarin formatore in Philosophy for children/community. Professore a contratto presso l’Università degli studi di Milano (Dipartimento di filosofia) dove coordina le attività del gruppo di ricerca Philosophy for children-community. Docente e progettatore del Master di secondo livello in Pratiche di filosofia a scuola, nelle comunità e nelle organizzazioni (Università degli studi di Genova. Ha contribuito alla nascita della rete Insieme di pratiche filosoficamente autonome ed è cofondatore della società Propositi di filosofia. Dirige per Mimesis la collana Passaggi.
Silvia Bevilacqua PhD presso l’Università degli studi di Genova (DISFOR), cultrice della materia in letteratura per l’infanzia, docente e progettatrice del Master di secondo livello in Pratiche di filosofia a scuola, nelle comunità e nelle organizzazioni (Università degli studi di Genova DAFIST e DISFOR). Coordina il gruppo di ricerca Philosophy for children-community presso il DAFIST dell’Università di Genova, cultrice della materia in Letteratura per l’infanzia (DISFOR Università di Genova). Formatrice in Philosophy for children /community Ha contribuito alla nascita e allo sviluppo del progetto Insieme di pratiche filosoficamente autonome ed è cofondatrice della società Propositi di
filosofia. Dirige, per Mimesis, la collana Passaggi.

The event is finished.

Tags:

Data

Mag 06 2022
Expired!

Ora

6:30 pm - 8:00 pm

Etichette

> Dialoghi,
Bevilacqua,
Casarin,
Fornili,
Spiazzi
Palco Esterno

Luogo

Palco Esterno
Genova, Villa Bombrini

Lascia un commento